"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre ma nell’avere nuovi occhi." (M. Proust)

Gruppi di parola per figli di genitori separati

Gruppi di parola per figli di genitori separati

Presso: Associazione "Il Mago Di Oz", via Brennero n. 19, Castellana Grotte (BA)

Cos'è?

Il gruppo di parola rappresenta l'opportunità di uno spazio sicuro in cui i bambini di età compresa tra i 6 e i 10 anni possono dare parola al loro pensiero e alle loro emozioni per attivare risorse e per fronteggiare il cambiamento.

Perche?

I bambini coinvolti nella separazione dei loro genitori a volte non riescono ad esprimere la rabbia, la tristezza, i dubbi e le difficoltà che incontrano. Nel gruppo di parola i bambini possono:

  • esprimere ciò che sentono attraverso la parola;
  • incontrare altri bambini e condividere con loro l'esperienza della trasformazione familiare;
  • acquisire strumenti e strategie per affrontare il cambiamento;
  • avere delle informazioni e porre delle domande.

Quanti incontri?

Si terranno 4 incontri di due ore ciascuno con cadenza settimanale per 4 settimane consecutive. Al quarto incontro saranno invitati a partecipare entrambi i genitori.

Al termine del gruppo di parola è previsto, inoltre, un incontro gratuito di consultazione.

Il numero di posti per l'intero percorso è limitato. Possono essere iscritti massimo 2 figli della stessa famiglie.

Dove?

Gli incontri si terranno presso la sede dell'Associazione "Il Mago Di Oz", in via Brennero n. 19 a Castellana Grotte (BA).

Da chi?

Gli incontri saranno diretti dalla Dott.ssa Silvia Recchia, psicologa specializzata nella conduzione di gruppi di parola per bambini e adolescenti.

Formazione con Marie Simon, Dott.ssa di ricerca in Psicologia Clinica, esperta nella conduzione di gruppi di parola, Lione (Francia).

Quanto?

E' richiesto un contributo di 120 euro, comprensivo del colloquio finale con i genitori. e' prevista un'agevolazione per l'iscrizione dei fratelli.

Altre iniziative

Un Calcio all'Autismo

Esiste una differenza sottile tra "curare" e "prendersi cura". Prendersi cura di un bambino con diagnosi d'autismo , significa tenere a mente anche il suo contesto di riferimento. ...

Adolescenza e Genitorialità - una relazione da costruire

L'#adolescenza è un periodo difficile per lo sviluppo. Numerosi sono i cambiamenti anche all'interno del sistema familiare: il rapporto genitori-figli assume nuove sfaccettature. ...

Io ti ascolto - Storie di autismo

Testimoniante di famiglie e operatoti che vivono l'autismo